Martedì, 08 Maggio 2018 16:45

Grande Emozione per l'apertura della Settimana CRI

Non si può negarlo, essere un’associazione attiva sul territorio fin dal lontano 1866, senza interruzioni, è qualcosa di speciale, qualcosa che riempie anche di orgoglio i tanti volontari che da anni dedicano se stessi al volontariato in Croce Rossa, al sostegno del territorio, al sostegno dei più deboli. Senza dimenticare tutti coloro che, nelle varie parti d’Italia e del mondo, hanno avuto (ed hanno) bisogno di un aiuto nei momenti di emergenza. Essere volontari di Croce Rossa vuol dire essere Ovunque per Chiunque, senza mai lasciare nessuno solo!

Ed ogni anno arriva la data in cui queste emozioni sfociano in una serie di eventi dedicati al mondo di Croce Rossa (di Parma, dell’Italia e… del mondo!) ed al legame che Croce Rossa ha con il territorio in cui lavora con costanza giorno dopo giorno, la data in cui tutti i Comitati sparsi nelle varie nazioni del globo celebrano la loro nascita, l’8 Maggio, Giornata Mondiale della Croce Rossa. Per CRI Parma questo appuntamento cade vicinissimo al compleanno stesso del Comitato, nato ufficialmente il 13 maggio 1866, e come ogni anno, CRI Parma dedica una settimana ad una serie di iniziative volte a sottolineare ancora una volta la vicinanza di Croce Rossa e della popolazione di Parma, un legame saldo, che cresce sempre di più.

E sabato 5 Maggio scorso, la Settimana CRI è partita nel modo più bello possibile, con un grandissimo gesto di solidarietà e sport che ha riunito il Comitato di Parma e Farma Crocetta nel ricordo di Gianni Ferrarini, noto imprenditore parmense, grande appassionato di baseball, nonché persona sempre attenta e sensibile al mondo della solidarietà.

L’occasione è stata davvero importante, ed ha visto riunita tutta la città nell’inaugurazione di un mezzo fondamentale per il lavoro di soccorso del Comitato. Grazie alla famiglia Ferrarini e ad otto aziende che hanno sponsorizzato la donazione, Croce Rossa Parma è da oggi “equipaggiata” di una nuovissima automedica Renault Espace, allestita da Orion, presentata alla città proprio nella festa di sabato scorso. La splendida cornice del cuore di Parma, piazza del Duomo, è stata pacificamente “invasa” dai mezzi CRI, che si sono mostrati alla città, assieme ai propri volontari ed alle attività che svolgono.

Un pomeriggio festoso, in cui tutti coloro che sono passati per il cuore di Parma, hanno potuto ammirare i mezzi di cui è dotato il Comitato, scoprire le attività che svolgono i volontari CRI, divertirsi con gli Operatori del Sorriso, e farsi “decorare” a piacere dai Truccatori CRI presenti in piazza! La festa è culminata con la solenne messa inaugurale della Settimana CRI, officiata da don Luigi Valentini nel Duomo, seguita dall’inaugurazione della nuova CH 30 (questo il nome che “assume” l’automedica della Croce Rossa quando è in servizio), con il taglio del nastro affidato alla moglie dell’imprenditore parmigiano Luciana Libassi, emozionata e commossa a fianco di Giuseppe Zammarchi, Presidente CRI Parma e Gianni Domenichini, Vice-Presidente che ha seguito da vicino l’iter che ha portato la nuova Renault Espace a vestire la livrea di Croce Rossa Parma. Siamo davvero grati e commossi per questo gesto della famiglia Ferrarini, che ha “voluto ricordare papà facendo qualcosa di utile per la comunità – ha dichiarato il figlio Alan – certi che lui avrebbe apprezzato questo gesto”.

Un giorno di festa, un giorno per ricordare una persona cara, un giorno per unirsi tutti assieme in un forte abbraccio… Piazza Duomo era gremita dalle divise rosse dei volontari CRI, da quelle blu di Crocetta Baseball, da quelle arancioni degli amici di Assistenza Pubblica Parma, da tanti “semplici” cittadini e dalle autorità, che hanno voluto condividere con noi e con la famiglia Ferrarini, questo evento così importante. Il prefetto Giuseppe Forlani, l’assessore Ines Seletti, il rettore Paolo Andrei, il direttore dell’Unione Parmense degli Industriali Cesare Azzali, la Dott.ssa Saccenti direttore Generale AUSL, sindaci, rappresentanti di Provincia, questura, Carabinieri, l’assessore regionale Barbara Lori, l’onorevole Laura Cavandoli e tante tante Associazioni importanti! Tutti presenti al fianco di Croce Rossa.

Il grazie del Comitato arriva anche dalle parole del Presidente CRI Parma Giuseppe Zammarchi, che ha rimarcato come questo dono rappresenti “un esempio di generosità”, reso ancor più significativo dal fatto che arrivi nel ventennale del servizio di automedica notturna di Parma, “un dono alla comunità, che potenzia un servizio che in vent’anni ha eseguito oltre 25.000 interventi”.
“Siamo presenti a Parma dal 1866 – ha detto Zammarchi – e abbiamo sempre operato con i criteri di umanità, imparzialità, indipendenza ed universalità, senza guardare al colore della pelle o al credo religioso”.

È doveroso ringraziare ancora una volta la Famiglia Ferrarini, per questo gesto così importante, oltre che tutti coloro che lo hanno reso possibile, ARTEDOLCE, AZETA, CAREBO, CARPANA srl, COSTELMEC, FARMA, FERRARINI BLINDATURE, CROCETTA BASEBALL, FEDERICO BAROC, ALAN FERRARINI.

La Settimana CRI 2018 è iniziata nel migliore dei modi, e continuerà con una lunga serie di eventi, fino al 13 maggio, compleanno del Comitato!